ptarZH-CNenfrdeitjarues

Come l'industria 4.0 aumenta la resilienza nelle pandemie

Valuta questo oggetto
(0 voti)
Sabato 21 marzo 2020 12:53

La digitalizzazione dei dati di macchina, processo e dispositivo facilita il funzionamento remoto

di un impianto industriale

corona 4938929 640
La digitalizzazione di gran parte delle apparecchiature ha promosso una vera rivoluzione nello scenario dell'automazione industriale negli ultimi anni. Ciò che non è cambiato in questo periodo, tuttavia, è il fatto che ogni arresto nella produzione dell'industria manifatturiera o nella fornitura di servizi di pubblica utilità provoca enormi perdite, sia per le aziende che per l'intera società, che perde la sua forza produttiva e potenza di consumo. Come possiamo farlo in caso di necessità di ridurre la circolazione delle persone al fine di contenere la velocità di trasmissione di un virus, come è attualmente il caso a causa di COVID-19? La sfida non è quella di smettere di lavorare per sempre, garantire produzione e offerta e minimizzare l'impatto economico.

Nel settore industriale, la risposta sta nell'Internet of Things (IoT), che è già una realtà e può consentire il funzionamento di impianti di automazione. L'IoT ti consente di connettere informazioni generali dai dispositivi a Internet. Marcelo Branquinho, CEO di TI Safe, spiega che attualmente i sistemi di supervisione e controllo (SCADA), i PLC (Controllori logici programmabili), RTU (Terminali remoti Uniets), IED (Dispositivi elettronici intelligenti), MES (Sistemi di esecuzione di produzione), Storici e altre apparecchiature / sistemi utilizzati nell'automazione industriale.

Ad esempio, nel funzionamento di una fabbrica di gomma sintetica, spiega Marcelo, l'intera parte di supervisione e controllo può essere gestita da remoto, così come in una compagnia energetica in cui l'intera operazione e controllo possono essere eseguiti anche online. "In altre parole, l'interconnessione di dati e sistemi ci consente di formare l'ecosistema cyber ideale per il funzionamento completo di un impianto industriale", spiega Branquinho.

Tuttavia, facendo un'analogia con il momento attuale, la digitalizzazione dei processi industriali ha anche portato una grande apertura alla contaminazione da virus che possono compromettere il funzionamento dell'apparecchiatura e causare un collasso generale. La strategia è consolidare l'ambiente sicuro. "Nel caso delle macchine, solo la sicurezza informatica può fornire comunicazioni remote senza rischio di contaminazione", assicura Branquinho. Per aiutare in questo senso, TI Safe ha sviluppato ilTI Safe ICS.SecureRemoteAccess che offre un mezzo di comunicazione sicuro tra l'utente remoto e il centro di controllo operativo con un doppio fattore di autenticazione.

Fare una prova gratuita contatto

Lido 447 volte Ultima modifica di lunedì 23 marzo 2020 11: 48

Copyright © 2007-2020 - Sicurezza informatica sicura - Tutti i diritti riservati.